L'imprevisto: la SIAE

Un problema che puntualmente si verifica per tutti gli sposi, le aziende e chiunque stia organizzando una festa privata con musica è l'adempimento delle pratiche SIAE (Società Italiana Autori ed Editori).

 

La Società Italiana per gli Autori ed Editori ha il compito di gestire, per conto degli Autori musicali ad essa iscritti, la riscossione dei diritti economici connessi all'utilizzazione delle opere musicali.

Non importa se al Vostro matrimonio a suonare siano gli U2, un Vostro amico o un lettore Mp3. La legge prevede che si paghino i diritti d'autore sotto forma di tassa alla SIAE, pagata a fronte del rilascio del PERMESSO di pubblica esecuzione.

 

Se il Vostro ricevimento è organizzato in una struttura già convenzionata o che svolge spesso serate musicali, sarà il gestore della stessa a coinvolgere direttamente la SIAE, addebitandovene il costo.

 

Diversamente, sarete Voi (anche solo uno), muniti di carta di identità o altro documento valido, a recarVi nell'ufficio SIAE competente, dove Vi sarà consegnato il PERMESSO, alcune istruzioni e il PROGRAMMA MUSICALE, che sarà compilato dal DJ.

Potete eventualmente provvedere alla stessa pratica online sul sito www.siae.it (ve lo consiglio per comodità). Occorrerà registrarsi ed entrare nella sezione utenti privati - Feste Private, inserire i dati e pagare.

 

L'importo della tassa è purtroppo elevato: per una festa di matrimonio con meno di 200 persone, musica con DJ e ballo l'importo è di 348 euro circa. La stessa festa con musica dal vivo euro 247,66 (ti ricordo che io sono anche musicista). In caso di festa diversa (compleanno o festa aziendale) senza ballo l'importo è di euro 125,66, mentre con ballo poco meno di 200.

 

Qualora, ovviamente, il matrimonio si tenga in un contesto privato non è dovuto alcun diritto.

 

CHIAMAMI AL 392 588 1333 per qualsiasi informazione e consiglio.

 

FAQ

Se non pago la SIAE cosa rischio? Una multa pari a sei volte l'importo dovuto e l'interruzione dello spettacolo.

A chi spetta l'adempimento delle pratiche SIAE? Secondo le ultime circolari e disposizioni la responsabilità dell'adempimento (e dell'inadempimento) della richiesta di permesso musicale compete unicamente agli sposi e non più al gestore della struttura.

Il DJ guadagna di più se faccio la SIAE? Assolutamente no. Il denaro ricavato da SIAE è destinato agli Autori delle canzoni utilizzate dal DJ durante il Vostro ricevimento ed indicate a sua cura nel programma musicale. 

Può fare il DJ la SIAE al posto mio? No. Il permesso musicale deve essere chiesto dall'ORGANIZZATORE dell'evento (gli sposi), assegnando al DJ il programma musicale che egli compilerà in qualità di Direttore dell'Esecuzione, rilasciando regolare fattura.

 

 

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Marco Bollani DJ